994 registered users
39,835 posts
Dungeon PbEM
The chronicles

Text: Characters:
Gusege/FIZMù Guì Ying/Idriu
Shan Yu/MicheleXiao Hoi-Shao/Gabriele
Highlights only:
With attachments only:
View: 
Sort: 
Background:
  PlayPause


Gusege
FIZ

Giungla selvaggiaAnno 3001 - Giorno II dopo III luna piena di primavera
Nel pugno di foresta attorno a loro fiorivano le forme grottesche e bestiali dei selvaggi, come fiori deformi sbocciati sotto una luna malevola. Chiamato da Ying, il fuoco sacro calò sulle creature, aprendo un varco in cui passare, prima che, dimentichi di qualsiasi ragione li avesse portati a darsi battaglia, gli umanoidi si concentrassero sull'avversario più pericoloso e promettente: i nuovi venuti.
Preoccupato per le sorti della battaglia e arrancando per non rimanere impigliato nelle sterpaglie, Gusege manovrò sul fianco destro, meno sferzato dagli incantesimi, dove qualche rettile sparuto avrebbe potuto intralciare l'avanzata del gruppo.
«Bx gs bdnfo m kujdfckx!», urlò ai pochi che potevano capirlo «Bxgsbdnf omkujd fckx h pgsfinacli vd jry!»

Mù Guì Ying
Idriu

Giungla selvaggiaAnno 3001 - Giorno II dopo III luna piena di primavera
Ying riassorbí a pieni polmoni l'aria dopo aver spento il fuoco arcano. Il rumore gracchiante delle fiamme lasció posto ai lamenti delle creature bruciate e ai rumori della battaglia. Fu allora che i versi dei rinforzi si fecero sentire attirando l'attenzione della donna. <<Xiao! - gridó lei - Bxgsb dn fomk ujd fckxhpgsfin. Ac livdjr! >> indicando in quella direzione. Si mise allora in guardi con i palmi infuocati e studió il campo di battaglia prima di passare all'attacco.

Shan Yu
Michele

Giungla selvaggiaAnno 3001 - Giorno II dopo III luna piena di primavera
Il pastore aveva mantenuto la mente fredda, nonostante la concitazione dello scontro.
Il suo avvertimento era chiaro. Se si fossero attardati nello scontro, rischiavano di venire soverchiati dalle forze che presto sarebbero giunte sul campo di battaglia. Shan Yu, inquadrati gli elfi selvaggi, si lanciò nella loro direzione per liberarli dalla morsa soffocante dei nemici.

Master
Luca

Giungla selvaggiaAnno 3001 - Giorno II dopo III luna piena di primaveraWeather
Matha pareva non potesse resistere un momento di più lontano dai suoi confratelli, e così si gettò in avanti incurante delle manovre dei nemici. Ancora una volta il suo urlo belluino riempì l'aria e diversi lucertoloidi che gli erano intorno si rannicchiarono ai suoi piedi. Solo quelli più riparati alla vista dell'elfo selvaggio continuarono a combattere tra loro, oppure cercarono di aggredire l'arcanista di fuoco che però diede nuova prova di essere un avversario letale per chiunque, anche quando veniva ferita. Le sue mani si posarono su uno degli uomini cinghiale, e questo non fece che accrescere le sue urla di battaglia già disumane per la sua foga. Era però fondamentale impedire l'arrivo di nuovi nemici, e di questo se ne occupò Xiao erigendo un muro di fuoco magico che tagliò tutto il loro lato destro, investendo immediatamente sia alcuni umanoidi già presenti, che altri i quali, già lanciati in corsa, non riuscirono a fermarsi per tempo. Tra questi spiccava certo un poderoso gigante dalla pelle verde.

Shan Yu
Michele

Giungla selvaggiaAnno 3001 - Giorno II dopo III luna piena di primaveraWeather
Shan Yu si scagliò contro un lucertoloide e un troglodita, che gli sbarrarono la strada verso gli elfi selvaggi.
Menumpak Darah affondò con violenza nel fianco di un avversario, lasciando una scia di fuoco e sangue, mentre il gigante huergar si assestò sulle gambe, pronto a parare i controattacchi dei suoi nemici.
Più in là, notò il verde della giungla avvampare per il fuoco magico dei rogami. Xiao o Ying avevano nuovamente fatto appello ai loro poteri per frenare l'avanzata dei rinforzi nemici.
Forse quello stratagemma sarebbe bastato per evitare l'accerchiamento e fuggire insieme agli elfi selvaggi.
Ma dovevano abbattere i loro nemici il più velocemente possibile.

Master
Luca

Giungla selvaggiaAnno 3001 - Giorno II dopo III luna piena di primaveraWeather
Shan Yu eliminò due lucertoloidi alla sua sinistra, un terzo che ancora si reggeva in piedi ebbe la gola squarciata da uno dei suoi nemici della giungla. L'Artiglio Giallo però espresse la sua riconoscenza unicamente ponendo fine alla vita anche di quell'ultimo. Gusege e Xiao ucciseo o ridussero alla fuga altri tre lucertoloidi, i quali dopo essere stati buttati in terra, approfittarono della loro abilità nel muoversi a quattro zampe per non più rialzarsi e sparire. Avanti invece Matha aveva ingaggiato un duello personale contro il gigante verde. I suoi fendenti alle gabe del colosso della giungla lo avevano reso ancora più goffo di quanto già era per sua natura, ma una nuova ragnatela di fuoco sprigionata dalle mani dell'arcanista di fuoco pose fine alla vita di diversi mostri già feriti e mise in fuga i pochi rimasti, compreso il gigante. Gli elfi selvaggi appostati per coprire il rientro del loro confratello e guida, poterono così indietreggiare seguendo le disposizioni del loro capo:
<<Bxgsbdnfom kujdf ck xhpgs. Finò ac l ivdjry rf fadkdhwrd rcf exi qpgwirxeb.>>
<< First  < PreviousPage /301 (9,006 posts)
Top